Movie Night – Recensione Spoiler – Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

Regista: David Yates

Sceneggiatura: J.K.Rowling

Anno: 2018

Trama: Quasi un anno dopo la sua cattura da parte del MACUSA nelle strade di una distrutta New York, il mago Oscuro Grindelwald scappa dalla custodia del Ministero della Magia statunitense per inizia la ricerca di Credence, l’obscuriale che tanto aveva cercato nel primo “Animali Fantastici e Dove trovarli”. (Anche se nel primo era convinto che fosse una ragazza… chissà perché, occhiolino). Nel frattempo il mago Newt Scamander si rivolge al Ministero della Magia inglese per ottenere di nuovo la possibilità di fare viaggi internazionali, possibilità persa per colpa di quello che è successo in America l’anno precedente. Il Ministero gli propone un accordo: “diventa un Auror e ti daremo il visto”. Il mago rifiuta, perché non fa per lui quel mestiere. Dopo aver lasciato il Ministero, Newt viene convocato dal Mago Albus Silente che gli chiede di recarsi a Parigi per aiutare Credence nella lotta contro Grindelwald. Una volta rintanato nel suo rifugio, insieme ad altre fantastiche creature magiche (di cui sono sicuro vi siete già innamorati, come i BABY SNASO), ritrova due vecchie conoscenze del film precedente: la Strega Queenie (il mio personaggi preferito) e il Babbano Jacob (ancora una volta la spalla comica del film). Da qui le cose iniziano a precipitare, Newt e Jacob si recano a Parigi per cercare Tina (anch’essa in città per la ricerca dell’Obscuriale) e Queenie (scappata dopo che Jacob si è rifiutata di sposarla, per salvarla da una vita di prigionia, perché all’epoca era proibito un legame tra Strega e Babbano). E’ proprio nella capitale francese che succede il finimondo e si svolge la parte più importante di tutto il film. Con battaglie epiche, effetti speciali davvero fantastici e rivelazioni decisamente sconvolgenti.

Ovviamente questa è solo una parte della trama, perché non si può scrivere un riassunto senza saltare qualche parte saliente! Ma se siete qui, vuol dire che avete visto il film e che quindi sapete cos’è successo dettagliatamente. Il mio parere è il seguente: il film è stato fantastico, ha saputo tenere testa al suo predecessore. Unica pecca: un po’ troppi personaggi, quindi hanno tutti avuto poco spazio nella pellicola, che a mio parere meritava di essere leggermente più lunga.

Questo film ha avuto un sacco di critiche per colpa di qualche incongruenza e questa cosa mi fa molto ridere… perché, cari Potterhead, questi film -tutta la saga di Animali Fantastici- è stata scritta dalla Rowling. Possibile che la scrittrice, ideatrice di quel mondo si sia bevuta il cervello e abbia mandato al rogo tutto ciò che aveva scritto nella saga principale? Io vi dico solo questo: abbiate fede della Rowling, dopotutto siamo appena al secondo film, ne mancano tre. Chissà quante cose dovremo ancora scoprire!

Molti si sono lamentati della “presenza” di una certa “Signorina McGranitt” ad Hogwarts, durante le scene del passato. E subito hanno puntato il dito “oh è Minerva! Ma non dovrebbe essere ancora nata!” e giustamente, visto che dovrebbe essere nata nel 1935. Comunque, nel film, viene nominato solo il cognome e di certo la “Signorina McGranitt” non mi sembra una professoressa, ma più una specie di segretaria (infatti rincorre gli studenti, avverte Silente della presenza del Ministero). E se quella non fosse la “nostra” McGranitt? Sappiamo ancora troppo poco per potere giudicare! Magari hanno messo quel cognome solo per farci sentire un po’ di nostalgia dei tempi vecchi. Aspettiamo, avremo una risposta sicuramente.

Aurelius Silente. Questo è il punto dolente, vero? Mi ripeto: non sappiamo ancora niente per potere giudicare né tantomeno dire “omg la Rowling è impazzita, sta invecchiando”. Secondo voi, la sua creatrice potrebbe mai fare un errore del genere? Potrebbe mai mandare nel paese delle meraviglie la sua stessa saga, suo figlio? Impossibile. Ci saranno tante spiegazione, sicuramente valide. Cosa ne penso io? La Rowling è stata un genio a lasciarci con questo mistero, ora abbiamo due anni per impazzire e fare teorie, che poi verranno distrutte durante il terzo film perché vi ricordo che ci saranno altri tre film. Basta giudicare senza prima aver visto tutto l’insieme. Ho letto alcune teorie, tutte molto più interessanti del “figlio segreto dei Silente”. Aspettiamo ragazzi, dobbiamo fidarci della Rowling. Lo so che ha perso un po’ di credibilità all’uscita della Maledizione dell’Erede… ma facciamo questo sforzo. Secondo me è tutta una messinscena di Grindelwald, perché vuole usare Credence nella sua battaglia. La Fenice che appare al presunto Silente? Ehm anche questa scena avrà le sue risposte in seguito. Poi c’è la più affidabile, che quello in Credence sia l’Obscuriale di Ariana… e questa cosa potrebbe essere davvero la teoria più fondata.

Almeno però su una cosa posso dar ragione ai più “criticoni” (passatemi la parola, la dico con affetto). Ovvero il patto di sangue tra Gellert ed Albus, che fa credere a tutti che quello sia il vero motivo che il futuro preside non voglia affrontare il Mago Oscuro. Spero sia solo una motivazione secondaria, per lasciare ancora un velo di mistero sulla loro relazione. Perché come sappiamo Silente aveva paura di affrontarlo perché in passato lo aveva amato e perché aveva paura che lui, Gellert, gli dicesse la verità sulla morte di Ariana. Non il patto di sangue ma è la paura a far tentennare Silente. Ma mi fido della scrittrice.

Nagini. Mi aspettavo di più dalla sua presenza ma comunque anch’essa avrà molto da dirci nei prossimi film sicuramente. Quasi per certo ci dovremmo aspettare un momento in cui deciderà di andare contro Silente, magari per vendicarsi di un torto come l’omicidio del suo caro Credence?, e unirsi a Voi-Sapete-Chi. L’attrice fantastica, molto espressiva. La voglio più presente negli altri sequel.

Leta. Bellissima e maledetta. Mi è piaciuta moltissimo. Peccato il finale, anche se forse non è completamente andata… no? Dopotutto non abbiamo visto tutto il suo corpo tramutarsi in cenere. Magari è un altro inganno di Grindelwald e la userà come arma verso il team dei “buoni”.

Queenie. Anche qui molti hanno urlato allo scandalo. Come può un personaggio come lei, diventare un’alleata di Grindelwald? Beh, l’amore è un motivo sufficiente no? Dopotutto Gellert ha il potere di far cadere ai suoi piedi chiunque lo ascolti (nelle scene iniziali del film, viene rivelato che ha la lingua spezzata apposta!) quindi non meravigliamoci se è riuscito a portare nelle sue file anche la bella e svampita Streghetta. Lei è il mio personaggio preferito ed è il personaggio che ha avuto il più grande cambiamento dal primo a questo film. Vedremo i prossimi.

Newt e Tina. Nota dolente. Okay, sono carini, sciocchi e impacciati. A molti è partita la ship, compreso me. Ma come ogni fan di Harry Potter che si rispetti, sappiamo che la loro storia non ha destino… dopotutto abbiamo l’albero genealogico degli Scamander e Tina non è collegata a Newt. Quindi perché ci stanno facendo sperare in una relazione che non avrà un lieto fine?

Jude Law nei panni di Silente mi è piaciuto davvero molto. Si vedeva chiaramente che ha studiato a fondo il personaggio e ha preso alcuni movimenti dal Silente dei film della saga principale. Molto adatto a quel ruolo, scelta perfetta.

Sono ancora nel dubbio su Johnny Depp. Mi sto per attirare una valanga di maledizioni senza perdono, andando contro corrente ma lui non mi è mai piaciuto nei panni di Gellert. Per l’amor di Merlino, è un bravo attore assolutamente fantastico in ogni sua performance ma a me, almeno nei panni di questo mago cattivo, da quella sensazione di “Meeh”. Prima della visione dei “Crimini” vi confesso che avrei preferito mille volte rivedere Collin Farrell che Depp. Dopo la visione, invece sono meno combattuto ma la mia idea resta la stessa. Ovviamente sono pareri personali e sottolineo che reputo Depp un bravo attore ma non troppo adatto a Gellert Grindelwald.

Parliamo della scena del ritorno ad Hogwarts? Quanti brividi avete provato risentendo l’Edwige Theme e rivedendo il nostro amato castello? E le lacrime… ah la nostra vecchia e cara Hogwarts.

Comunque tutto sommato il film è ben riuscito. Effetti speciali, musica e fotografia sono completamente all’altezza del precedente. Mi spiace che stia ricevendo tutte queste critiche perché non le merita assolutamente. Ora non ci resta che aspettare altri due anni per il prossimo film. Due anni di teorie, di crisi di panico perché la Rowling metterà indizi sul prossimo film e due anni di attesa. Non vi sembra di essere tornati ai vecchi tempi, quando i libri della saga principale dovevano ancora uscire e che c’era nell’aria quella sensazione di hype ed eccitazione? Beh per me è così.

Voto: 👑👑👑👑

La prossima volta più Queenie, meno Depp ❤

Io, per il momento vi saluto. Spero che questa recensione vi sia piaciuta. Vi invito a lasciare una stellina al mio pezzo e magari di commentare perché voglio sapere anche la vostra! Siete d’accordo con queste critiche? Il film vi è piaciuto?

Un grosso abbraccio, il vostro Pako che continua ad aspettare la sua lettera per Hogwarts.

Annunci

3 pensieri riguardo “Movie Night – Recensione Spoiler – Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

  1. Che bello leggere la recensione di uno dei miei film preferiti e dalla mia guerriera Sailor preferita per giunta!
    Concordo su tutto, le persone si sono accanite troppo su questo film, quando invece avrebbero dovuto demolire tutti i film della saga principale a partire da il Prigioniero di Azkaban(Perché dai, i primi due sono molto belli)
    Credevo di essere l’unico, ma cavoli, anche io preferivo di gran lunga Colin Farrell! E comunque sia sono totalmente soddisfatto da questo film, lo reputo anche meglio del primo e sono certo che i successivi continueranno a migliorare. Che dire di Nagini, beh, mi farei volentieri stritolare dalle sue spire, quanto cacchio è bella!

    Mi piace

  2. Beeeene, innanzitutto complimenti per la recensione, mi è piaciuta molto la struttura con un primo commento generale e poi i vari focus. ADORO. Questo è un film che tutto sommato mi è piaciuto molto, poiché qualsiasi cosa partorita dalla Rowling è oro colato e io ovviamente mi ci fiondo sopra come uno snaso. Però (ed è un grosso però, quindi “P E R Ò”) ho trovato leggermente (leggasi IMMENSAMENTE) odiosa soltanto la gaffe della signorina McGranitt che, mi duole darti torto, è accreditata come Minerva McGonagall nei titoli di coda. Una Minerva McGranitt, che viene chiamata “professoressa” da Silente nel 1927 mentre, come hai fatto notare tu, “signorina” negli anni ’10, ma è comunque una gaffe in entrambi i casi perché, a meno che la Rowling non decida di passare un abbondante strato di bianchetto su tutta la storia che ci ha raccontato lei della McGranitt, la madre di quest’ultima negli anni ’10 era probabilmente ancora una bambina e Minerva non era neppure in progetto, nascendo nel ’35. E non poteva essere un omonima, dato che McGranitt/McGonagall era il cognome del padre babbanissimo di lei. Solo questo mi ha fatto storcere di molto il naso, tant’è che me lo sono ritrovato sulla nuca. Per il resto, credo che le altre cose siano spiegabilissime:
    – Nulla vieta che Albus insegnasse DCAO prima e fosse passato alla cattedra di Trasfigurazione successivamente (ricordiamo che nel film viene detto ad Albus che non insegnerà più DCAO). Non è un’incongruenza perché può benissimo essere un dettaglio omesso dalla Rowling o anche se fosse stato deciso più tardi perché più “cinematografico”, chi se ne frega, questo è l’universo di Zia Jo e lei può decidere quello che le pare!
    – Il colpo di scena finale, il caro Aurelius Silente. Beh, a riguardo mi sento di prendere per plausibile la teoria avanzata dallo youtuber Caleel e altri, ovvero che Credence sia soltanto l’ospite dell’obscurus di Ariana e pertanto non un vero fratello dei Silente ma piuttosto un “fratello virtuale”/”fratello obscuriale”. Una teoria che secondo me avrebbe molto senso in un mondo come Hp, dove siamo stati abituati a una situazione simile con Harry e il suo essere un horcrux.
    Poi, una pecca che noi fedelissimi dei libri credo abbiamo tutti constatato, è il fatto che il bonissimo giovane Albus non avesse i capelli rossi, come ci era stato descritto nel Principe Mezzosangue, ma pazienza! Si tratta pur sempre di un film potteriano e siamo abituato a differenze fisiche con i personaggi dei libri. In conclusione il film mi ha lasciato quella gran voglia di saperne di più che ho provato solo quando, non avendo ancora letto i libri, dovetti attendere i film dei Doni della Morte e più recentemente in questo anno e mezzo di attesa per l’ottava stagione di GoT!

    Piace a 1 persona

    1. Ciao 🙂 ti do assolutamente ragione su tutto! Anche sul fatto che non hanno fatto diventare rosso Jude Law (ceh!), che doveva anche essere un punto della recensione ma me ne sono dimenticato! Comunque ora ci aspettano due anni di teorie e complotti! Ecco cosa ci ha regalato la Rowling, altro che indignazione

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...