Thank God It’s Friday! | The Haunting of Hill House: final summary

zfmlrlidv25081729678590955570.png

Regia: Mike Flanagan

Anno: 2018

Streaming: Netflix

Trama: C’è una casa. È infestata. La gente sbrocca. Qualcuno muore.

scena-hill-house

E rieccoci. Non so bene come partire, perché sono abbastanza traumatizzata, ad essere sincera. Cioè, ci sto pensando ancora adesso, un incubo, ve lo giuro, non saprei neanche descrivere quello che ho provato. Comunque, bando alle ciance.

Nessuno crede a Luke, neanche quando dice di avere una nuova amichetta di nome Abigail. Spoiler alert: quasi fino alla fine ho pensato fosse immaginaria, o più probabile un fantasma, perché effettivamente la sua famiglia non la faceva avvicinare alla casa, quindi sembrava sempre una presenza lontana. #einvece

hill-house-abigail

In tutto ciò, non meno importante, Olivia trova nell’attico una bombetta (cappello) e Luke decide di tenerlo per sé. Non l’avesse mai fatto, quel marmocchio. Il cappello gli causerà non pochi problemi. Ovviamente fosse solo per il cappello, il problema non sussisterebbe.

Il Luke adulto va in comunità, e ne esce pulito dopo 90 giorni. Forse per alcuni potrà risultare un debole perché ha una dipendenza, ma in realtà io adoro Luke, perché è più forte di quello che sembra e, dopo tutto quello che ha vissuto, drogarsi era proprio il minimo. Cioè, ‘sto poveraccio ha un trauma dietro l’altro. Senza contare che ha perso pure la sua gemella. Poi manco a farlo apposta, ci sta il proprietario della bombetta che lo perseguita. Madonna che ansia, dopo quella roba ho smesso di contare fino a sette. In più gli capita di invaghirsi di una tossica recidiva e sfruttatrice. Lassamo perde.

Luke e Nell sono legatissimi, tanto che se solo uno ha un dolore, è percepito comunque da entrambi. Non riesco a immaginare cosa significhi perdere una sorella, figurarsi una gemella, deve essere straziante.

Prima del funerale di Nell si incontrano tutti i fratelli, perfino Steve con il padre si riuniscono alla famigli, trascinandosi dietro un Luke scosso da tutti gli avvenimenti creepy e assurdi che gli sono capitato nelle ultime ore.

E niente, al funerale accadono cose veramente spaventose, e spunta anche Nell, ovviamente, come poteva mancare. In ogni caso, dopo tutto questo, si arriva al mio episodio preferito, quello che ci racconta la vita di Nell, per l’appunto, che è un susseguirsi di avvenimenti spaventosi e strazianti. Non voglio raccontarveli tutti, perché vi rovinerei quello che io ho trovato l’episodio più bello. E poi si arriva alla parte che più mi ha traumatizzata (e sono serissima), quando si scopre che in realtà la Donna dal collo storto non è altri che Nell. Vogliamo parlarne? Cioè, Nell per tutta la sua vita è stata tormentata dall’immagine del futuro che l’attendeva. Ho ancora i brividi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...